Tutte le verità sul gelato, la parola all’esperto

Intervistiamo oggi la dottoressa Clio Oggioni, specializzanda in scienze dell’alimentazione presso l’Università degli Studi di Milano per sapere tutte le verità sul gelato!

La prima domanda è classica: il gelato fa bene o fa male?

Buongiorno a tutti, dunque il gelato è un alimento e in quanto alimento ha alcune caratteristiche che lo rendono positivo o negativo a seconda della persona a cui ci troviamo davanti e del regime alimentare che questa segue. È un alimento ricco in acqua, zuccheri semplici e una quota lipidica che varia a seconda dei gusti. È indicato come spuntino e in alcuni casi come vero e proprio sostituto del pasto, che può essere la colazione oppure un pasto principale.

 

In un regime alimentare equilibrato quante volte a settimana è consentito mangiare il gelato?

In un regime fisiologico, ovvero in tutti quei soggetti che non hanno problemi di peso, può essere indicato fino a tre volte alla settimana. Nel caso di bambini o ragazzi che hanno bisogno di un maggior apporto energetico può essere consumato anche con una maggior frequenza, sempre tenendo conto che è un alimento ricco in zuccheri semplici e lipidi.

 

Quali sono i gusti da prediligersi?

I gusti di frutta hanno un quantitativo di lipidi inferiore, quindi è bene variare o comunque associare gusti di crema, che sono sicuramente più golosi, a gusti di frutta che hanno un minor quantitativo calorico, quindi un apporto energetico inferiore.

 

È meglio farsi il gelato in casa oppure andarlo a comprare?

Indubbiamente il migliore gelato è quello artigianale. Il gelato fatto in casa per avere le stesse caratteristiche di sofficità  ha bisogno di un maggiore apporto lipidico ed è la stessa metodica che di solito utilizzano i gelati industriali, che inoltre hanno degli ingredienti qualitativamente peggiori.

 

Oggi vanno molto di moda i gelati di soia e quelli senza zuccheri, sono effettivamente più sani o è solo una moda?

Per quanto riguarda i gelati senza zucchero bisogna intendersi perché il più delle volte viene sostituito allo zucchero il fruttosio, che ha lo stesso potere calorico e delle proprietà peggiori a livello metabolico rispetto al glucosio comune. Mentre per quel che riguarda i gelati di soia indubbiamente hanno un quantitativo calorico inferiore perché hanno un quantitativo lipidico inferiore.

 

È meglio una coppetta piccola, media o grande?

Questo dipende dal momento della giornata e dal computo calorico totale dell’individuo, quindi è principalmente una questione di gusto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing